Giordano Bortolani (Olimpia Milano) – EuroLeague Scouting Report

Nonostante sia passato un po’ in sordina, una delle prime firme del mercato milanese è stato Giordano Bortolani. Il suo arrivo (forse meglio dire il suo ritorno, vista l’esperienza a livello di settore giovanile) servirà a completare il parco italiani che ogni squadra di LBA  è chiamata a rispettare nelle competizioni nazionali.

Il giocatore, come già anticipato, è un prodotto del vivaio Olimpia: nel 2018 ha firmato un contratto di 4 anni con la società del capoluogo lombardo, nonostante abbia poi militato in altre società grazie alla formula del prestito.

Classe 2000, muove i primi passi a livello cestistico a Bernareggio in serie B. L’esordio tra i “grandi” avviene nella stagione 2017-2018 con la sua prima stagione in LNB a Legnano, ma è nelle successive due annate a esplodere definitivamente chiudendo a 15 punti di media nella sua avventura a Biella (la seconda stagione interrotta per Covid).

Escludendo qualche apparizione in maglia Olimpia, il primo definitivo approdo in LBA con Brescia nella stagione 2020-2021 con fortune alterne. Stagione in chiaroscuro per lui e per la squadra, ma regala comunque alcuni exploit notevoli come quello contro la Virtus Bologna (23 punti in 25′).

Riscatto, almeno a livello personale, arriva nella stagione successiva con il passaggio a Treviso. Nonostante la stagione veneta non sia fortunatissima, lui si conferma con 11.8 punti di media in 23.4′ e contribuendo fortemente alla salvezza della sua squadra.

La chiamata del Manresa è un bello statement alla vigilia della stagione 2022-2023. Nonostante il suo rendimento si attesti su numeri simili a quelli dell’ultima esperienza trevigiana, la squadra entra in crisi e il giocatore italiano finisce in mezzo al reset generale del roster che la società spagnola attua nel bel mezzo della stagione. Tagliato a novembre, decide di tornare in Italia a Verona.

La stagione nella città di Giulietta e Romeo si conclude con un’amara retrocessione: nuovamente ottimi numeri (10 punti di media in poco più di 18′), che gli valgono la chiamata dell’Olimpia per la successiva stagione.

Quali sono le caratteristiche che hanno convinto Ettore Messina e il suo staff a richiamarlo ad Assago? Cosa porterà in dote al roster dei biancorossi? Ancora una volta daremo una risposta a queste domande tramite il nostro Scouting Report. Partendo dai dati numerici ricavati dalla nostra collaborazione con Synergy, cercheremo di rendere il più chiaro possibile quali siano i pregi e difetti del giocatore italiano.