Trinchieri: la lode al duo Zisis-Melli e la suggestione del Partizan

0
994
Trinchieri
Grafica di Grazia Cifarelli
Il coach del Partizan Andrea Trinchieri, prossimo alla partenza per tornare a Belgrado, è stato nostro ospite per parlare della situazione attuale del basket, della sua carriera e di alcuni momenti importanti. Qui alcuni estratti:
Su Zisis:
Dopo cinque minuti del primo allenamento di Melli a Bamberg Nikos mi si avvicina e dice:
Questo è davvero forte, ci hai preso un’altra volta coach”. Lui è sempre stato il mio prolungamento in campo, un uomo straordinario che ha sempre messo davanti la squadra. Senza Nikos la mia carriera sarebbe stata differente…È un giocatore che pensa alla squadra e ce ne sono molto pochi così, è stato il mio prolungamento in campo con una disponibilità unica.
Su Melli:
Quando ho visto l’inizio della stagione ai Pelicans mi sono preoccupato perché il coach non lo sfruttava. Però lui è stato li, con la sua incredibile professionalità e quando hanno bussato alla sua porta per una mano lui c’era. Ha dentro qualcosa di particolare.
Trinchieri parla anche momento del Partizan:
Nik come noi era lanciato. Questa pausa è arrivata nel momento peggiore possibile e bisogna avere chiaro che nel caso si possa finire la stagione, non sarà la chiusura della prima parte, ma qualcosa di a sé stante.
Qui l’intervista completa:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui