Vitucci: “Faremo l’impossibile per tenere Brown e Banks”

1033
Vitucci
Grafica di Grazia Cifarelli.

Nella nostra video chat live di ieri con Simone Mazzola e Fabio Cavagnera è stato con noi Frank Vitucci, coach dell’Happy Casa Brindisi per parlare della sua carriera, il passato, il presente e anche il futuro non solo della sua squadra, ma anche dell’intero basket italiano. Qui alcuni estratti dalla sua intervista:

Su Banks e Brown:

La nostra idea è di confermare il core di questa stagione perché ci sentiamo penalizzati da questa sfortunata fine anticipata. La società farà tutti gli sforzi necessari e anche l’impossibile per trattenere Brown e Banks. Ci proveremo fino a dove potremo spingerci, poi se arriveranno offerte molto vantaggiose per i giocatori, sarò contento per il loro futuro.

 

Il nuovo palazzetto:

Abbiamo strutture fatiscenti, dalla scuola allo sport di bassa qualità. Due anni fa ho portato mio figlio a un camp in Slovenia e la struttura era incredibile dal punto di vista scolastico e sportivo mentre noi siamo qui a giocare in palazzetti impresentabili…quello di Brindisi ha le colonne, ma posso dire Cremona, Reggio Emilia, ecc. Se guardi fuori dall’Europa, in Repubblica Ceca, Turchia, solo per fare qualche nome, trovi strutture più belle delle nostre.

Il format di coppa Italia non piace…

La formula della coppa Italia è sbagliata. Non è possibile pensare di giocare tre partite in meno di 72 ore. Non c’è equità, senza nulla togliere a chi ha vinto ma non è un caso che alzi la coppa spesso chi inizia il giovedì, che sia favorito o underdog.

L’intervista completa a Frank Vitucci.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

*

code